Carta da parati in vinile: tipi, vantaggi e svantaggi

Home » Carta da parati in vinile: tipi, vantaggi e svantaggi

20 Novembre 2020

La carta da parati in vinile è apparsa negli anni ’40 e ha guadagnato popolarità tra gli acquirenti nazionali negli anni ’80. l’ultimo secolo. Il miglioramento continuo della tecnologia ha avuto un impatto significativo sulla qualità e sui vantaggi prestazionali dei rivestimenti murali. Pertanto, sul mercato internazionale vengono presentate migliaia di varietà di carta da parati in PVC, che diventerà una base squisita per creare interni originali.

Varietà di carta da parati in vinile

A seconda dei materiali e delle tecnologie utilizzate nel processo di creazione della carta da parati in vinile, esistono tipi di rivestimenti di finitura come:

  • Il vinile espanso è il rivestimento murale più comune oggi sul mercato. Di norma, la base per le tele è realizzata in materiale non tessuto, che contribuisce a un’eccellente circolazione dell’aria e quindi alla prevenzione della comparsa di funghi e muffe. I disegni in rilievo consentono di imitare l’intonaco decorativo all’interno.
  • Il vinile pesante viene utilizzato principalmente in cucina o nel corridoio. I produttori spesso realizzano un rivestimento che imita il mattone o la muratura, quindi la trama dello sfondo non è sempre liscia. I principali vantaggi di questa opzione di finitura sono la resistenza all’usura e la resistenza allo sbiadimento al sole.
  • La carta da parati in vinile stampato a caldo ha tecnologie di produzione simili al vinile schiumato, ma il rilievo dei tessuti si ottiene utilizzando la pressatura. 
  • La serigrafia è un rivestimento particolarmente apprezzato dagli acquirenti grazie alla sua estetica fenomenale. Realizzate con la tecnologia della stampa a caldo, le tele imitano il tessuto di seta all’interno e la compatibilità ambientale, combinata con una straordinaria resistenza all’usura e proprietà repellenti alla polvere, consente di utilizzare la finitura anche nella stanza dei bambini o nei corridoi.
  • Anche le carte da parati in vinile duro o pesante sono stampate a caldo. La fitta struttura delle tele si distingue per un’innegabile resistenza all’usura e ai danni meccanici. Il rivestimento può essere facilmente pulito con pennello, spugna e acqua saponosa senza danneggiare la superficie. Nel frattempo, tale carta da parati non consente il passaggio dell’aria, il che può creare un clima interno malsano.
  • La carta da parati in vinile verniciabile è un rivestimento monocromatico su una base in tessuto non tessuto. Il vinile espanso in questo caso viene utilizzato per dare sollievo al rivestimento. Tali tele possono essere ridipinte più volte, senza sforzi e investimenti inutili, dando agli interni una novità.

Vale la pena notare che per garantire la durata e la resistenza all’usura richieste della carta da parati in vinile, è necessario scegliere una colla di alta qualità. Per l’incollaggio di rivestimenti in PVC, è possibile utilizzare sia soluzioni adesive speciali per vinile che analoghi per tessuti di vetro.

Vantaggi della carta da parati in vinile

Ci sono molti vantaggi operativi che hanno contribuito all’innegabile popolarità della carta da parati in vinile presso i consumatori. La posizione di leadership del rivestimento murale in PVC è dovuta a vantaggi quali:

  • resistenza all’usura, danni meccanici e facilità di pulizia dallo sporco;
  • durata in un microclima sfavorevole;
  • solidità alla luce, prevenendo lo sbiadimento del colore e del motivo;
  • assorbimento del rumore (la caratteristica è inerente alle controparti su base non tessuta);
  • mascherare piccoli difetti della superficie incollata;
  • varietà di scelte.

Principali svantaggi della carta da parati in vinile

Con un ampio elenco dei vantaggi del rivestimento in PVC, non bisogna dimenticare le caratteristiche negative di tali sfondi. Una bassa capacità di circolazione dell’aria può portare alla probabilità di microrganismi dannosi. Pertanto, non è necessario utilizzare panni vinilici ad alta densità per la decorazione di soggiorni, dando la preferenza agli analoghi con i micropori forniti o la superficie sbagliata trattata con sostanze antisettiche.

Un altro svantaggio della carta da parati in vinile è la possibilità della presenza di formaldeide nel materiale. Nel frattempo, in tutta onestà, è necessario notare che le sostanze chimiche sono più spesso presenti nei prodotti economici. Pertanto, quando si decora una casa, è meglio scegliere prodotti di produttori affidabili.

Pertanto, la carta da parati in vinile servirà come base eccellente per creare interni estetici e durevoli. La varietà di scelta dei prodotti di finitura consente di progettare lo spazio in base alle preferenze individuali e alle tendenze di design attuali.

Carta da parati a soffitto

Il soffitto in molti vecchi edifici è un problema fondamentale, perché tende a seccarsi, a ricoprirsi di microfessure ea perdere la sua estetica. In casi critici, è impossibile nascondere tali difetti con l’imbiancatura o la pittura e le riparazioni devono essere avviate più e più volte. Uno dei modi più efficaci ed efficienti è coprire la superficie con carta da parati. Tuttavia, nonostante la sua apparente semplicità, il processo di rivestimento della carta può causare alcune difficoltà se non si hanno le competenze.

Le carte da parati del soffitto sono solitamente etichettate in modo leggermente diverso rispetto alle loro controparti a parete. Nel frattempo, nessuno vieta di mantenere le solite opzioni. Bisogna solo tenere conto della densità consigliata (non più di 110 g / m 2 ), perché in questo caso più spesso non significa migliore. Ma è meglio selezionare adesivi della massima qualità che garantiscano l’affidabilità dell’adesione (ad esempio, colla per rivestimenti vinilici pesanti).

Condividi

Sei un professionista? Iscriviti gratuitamente!

Su cercosubito.it ti attendono molte offerte di lavoro!