Che cos’è la kinesiterapia

Home » Che cos’è la kinesiterapia

17 Settembre 2020

“Kinesis” in latino è movimento. Kinesiterapia significa letteralmente terapia del movimento. Ed è inconfutabile che questo sia un metodo che guarisce davvero. È noto da tempo che il sistema muscolo-scheletrico non può essere trattato con calma. È il regime motorio “parsimonioso” che alla fine porta il paziente all’uso dei farmaci e persino al tavolo operatorio. Quando si tratta il sistema muscolo-scheletrico, è necessario tenere conto della necessità vitale di movimento per una corretta alimentazione della cartilagine, nonché del ruolo speciale del corsetto muscolare nel ridurre significativamente il carico sulle articolazioni e sulla colonna vertebrale.

Perché il problema delle patologie dell’apparato muscolo-scheletrico di anno in anno si acuisce, si avverte quindi la necessità di creare metodologie di cura innovative che non ricorrano a farmaci e interventi chirurgici. Inoltre, secondo le statistiche, solo il 2% delle persone dopo l’intervento chirurgico riesce a liberarsi completamente del dolore alla schiena e alle articolazioni. Ma una certa combinazione di esercizi più corretti movimenti quotidiani nella stragrande maggioranza dei casi dà un risultato lungo e affidabile.

Pertanto, è la kinesiterapia, il trattamento del movimento che viene alla ribalta nel trattamento e nella prevenzione delle malattie del sistema muscolo-scheletrico. Più recentemente, questo metodo è stato considerato ausiliario ed è stato prescritto in aggiunta alla terapia farmacologica. Ma ora sono apparse una tecnica e un’attrezzatura moderna speciale, che rende possibile rendere più efficace questo metodo di trattamento (terapia fisica, meccanoterapia).
Il metodo è un sistema di esercizi progettato per attivare i muscoli scheletrici profondi adiacenti alla colonna vertebrale e alle grandi articolazioni. Nel processo di esecuzione di esercizi speciali, la circolazione sanguigna nei muscoli migliora e, quindi, l’apporto di sostanze nutritive al tessuto osseo è migliorato. Ciò significa che il paziente può prevenire, arrestare lo sviluppo o addirittura sbarazzarsi di malattie del sistema muscolo-scheletrico.

Lo scopo di questo metodo è:

  • Sollievo dallo spasmo muscolare
  • Rafforzare i muscoli
  • Migliorare la circolazione sanguigna e l’apporto di sostanze nutritive al tessuto osseo
  • Creazione di un corsetto muscolare attorno alla colonna vertebrale e alle grandi articolazioni.

Inoltre, con un’attività fisica adeguatamente dosata, si verifica un effetto stimolante sul sistema immunitario del corpo, lo stato psico-emotivo migliora, appare la fiducia in se stessi e la forza del proprio corpo.

La pratica della kinesiterapia combina quanto segue:

  • esercizi speciali e stretching a terra, ad es. su un tappeto con il proprio peso;
  • esercizi su speciali simulatori che consentono di allungare e rilassare il muscolo e caricarlo.

La lezione dovrà svolgersi secondo un programma individuale redatto da un istruttore-riabilitologo, secondo la diagnosi, sotto la sua costante supervisione.

Il movimento è vita!

Il nostro corpo è una creazione unica. È creato in modo tale che, oltre alla nostra volontà e ai nostri sforzi, sia in grado di riprendersi da traumi, malattie, stress, dopo qualsiasi influenza esterna inadeguata o reazione interna inadeguata ad esso.
E lo stato più fisiologico, quando i processi di recupero sono più efficaci, è il movimento (o meglio, la camminata corretta).
Ecco perché in qualsiasi programma di stile di vita sano, programma di recupero e trattamento, la cosa più importante è un movimento adeguato: il processo di allenamento per il corpo nel suo insieme e tutti i suoi sistemi separatamente.

L’enorme numero di programmi di fitness negli sport e nei centri benessere è semplicemente sorprendente nella sua varietà! E comprendiamo già la necessità di attività fisica. Ma scegliamo un allenamento per noi stessi principalmente in modo intuitivo – “cosa ti piace di più”, o per tentativi ed errori – “dopo lo step aerobico mi fanno male le ginocchia – non ci tornerò più”.
Affinché l’attività fisica sia per te un miglioramento della salute, prima di tutto devi assicurarti che il corpo esegua correttamente tutti i movimenti.

Corretta biomeccanica del movimento e il suo bisogno di salute in generale

Per eseguire qualsiasi movimento del corpo, anche il più semplice, lavora un’intera “squadra” di muscoli, le cui azioni devono essere

1) sono strettamente coordinati tra loro:

a) alcuni muscoli devono contrarsi affinché il movimento avvenga;
b) i secondi muscoli dovrebbero essere allungati gradualmente in modo che questo movimento non risulti troppo acuto e traumatico per gli altri, in modo che risulti liscio;
c) i terzi muscoli devono semplicemente sforzarsi senza eseguire alcun movimento per:

  • stabilizzare i punti di attacco del muscolo principale che esegue il movimento,
  • neutralizzare quei movimenti del muscolo principale che interferiranno con il movimento in una direzione strettamente specificata.

Ad esempio, il muscolo ha due funzioni principali: flessione dell’anca e rotazione dell’anca verso l’interno. E dobbiamo solo alzare una gamba dritta. In modo che non si giri verso l’interno: durante il movimento principale, muscoli completamente diversi (neutralizzatori) lo tengono.

2) Per eseguire il movimento corretto, compito di ogni membro di questa “squadra” – ogni muscolo – di attivarsi nel tempo, in una sequenza rigorosa uno dopo l’altro.

3) Altrimenti , se i muscoli sbagliati sono coinvolti nel movimento per un motivo o per un altro o nella sequenza sbagliata, si verifica un movimento che danneggerà i tessuti circostanti (legamenti, articolazione, colonna vertebrale). E non porterà benefici, ma danni, causando:

  • spasmi muscolari e, di conseguenza, dolore (lombolgia, cervicalgia, toracalgia, lumboischialgia, ecc.)
  • reazioni infiammatorie (artrite, sinovite, fascite)
  • artrosi (distruzione del tessuto cartilagineo nell’articolazione)
  • violazione delle curve fisiologiche della colonna vertebrale con complicazioni sotto forma di patologia del disco (protrusione, ernia del disco) e instabilità.

Compiti di kinesifitness

  1. Garantire un movimento corretto.
  2. In caso di violazioni:
  • Ripristinare il tono dei muscoli deboli
  • Ripristinare la corretta sequenza di inclusione muscolare con un semplice movimento
  • Integrazione di un movimento semplice restaurato in uno complesso, incl. energia
  • Ripristino del corretto modello di deambulazione.

E prima di questi compiti, una pillola o un contagocce è semplicemente impotente. In questi casi, quanto segue aiuterà:

  • alcuni esercizi specializzati,
  • che devono essere inclusi nel programma in stretta sequenza,
  • eseguito sotto la supervisione personale di un istruttore di riabilitazione e talvolta con la sua partecipazione personale (quando vengono rilevate violazioni ed esercizi con resistenza). A volte è impossibile fare a meno del kinesomassaggio – una procedura nel corso della quale viene identificata ed eliminata la causa delle violazioni nel lavoro dei muscoli durante il movimento.

Chi trarrà beneficio dal programma kinesiofitness?

  1. Per una persona perfettamente sana – allenarsi con esercizi secondo tutte le leggi della biomeccanica secondo un programma appositamente sviluppato, tenendo conto delle caratteristiche individuali di ciascuno e degli obiettivi prefissati per:
  • risultato ottimale nei risultati sportivi
  • aspetto ottimale
  • figura impeccabile
  • postura corretta
  • bella andatura
  • resistenza durante l’esecuzione di attività fisica
  • movimento senza dolore
  • capacità di svolgere attività professionali. Parliamo di professioni quando lo svolgimento del lavoro comporta il mantenimento di una certa postura forzata durante la giornata lavorativa: estetisti, dentisti, autisti, impiegati, commercialisti, impiegati IT, sarte, parrucchieri, imbianchini, stuccatori, ecc. In tali professioni, in assenza di processi di preparazione fisica specialistica, dapprima la giornata lavorativa diventa un test a causa dei dolori sempre più frequenti alla schiena, al collo, alla parte bassa della schiena, alle gambe, alle articolazioni, mal di testa e vertigini. E poi cure infinite e, alla fine, pensieri che è necessario cambiare professione!

Frequentando i corsi di kinesifitness, dopo 3-4 mesi conoscerai e potrai già eseguire correttamente gli esercizi che ti permettono di fare la tua cosa preferita con facilità e piacere per tutta la giornata lavorativa!

  1. Per una persona con un problema di salute esistente. La lezione è costruita tenendo conto della diagnosi esistente e utilizzando i metodi della chinesiterapia.
  2. Per adolescenti con un obiettivo:
  • la formazione della postura corretta, una bella figura e andatura – aggraziata e ottimale per i processi di recupero;
  • prevenzione dei disturbi della postura;
  • trattamento di scoliosi, cifosi, piedi piatti.

La lezione è strutturata tenendo conto dell’età, dello scopo e della diagnosi.

_____________________________________________________________________________

La professionalità è importante!

Un programma efficace – kinesifitness – può essere costruito solo da un formatore-terapista della riabilitazione molto competente con conoscenze di anatomia, biomeccanica dei movimenti, neurofisiologia. Se una persona affronta un problema esistente, è necessaria una conoscenza medica speciale sull’eziologia e la patogenesi delle malattie.

Pertanto, nel nostro centro, i formatori lavorano solo con l’educazione fisica superiore e l’educazione medica, con una specializzazione in terapia fisica e riabilitazione.

Puoi cercare un centro specifico e richiedere una consulenza gratuita a questo indirizzo: www.cercosubito.it

In presenza di malattie dell’apparato muscolo-scheletrico, cattiva postura o altri problemi di salute, può essere necessaria la previa consultazione con un medico (traumatologo ortopedico, chinesiologo, fisioterapista o vertebrologo). In caso di sindromi dolorose gravi, prima dell’inizio delle lezioni può essere offerto un corso di trattamento fisioterapico.
I nostri specialisti migliorano costantemente le loro qualifiche in kinesiologia applicata e kinesiomassage.

Condividi

Sei un professionista? Iscriviti gratuitamente!

Su cercosubito.it ti attendono molte offerte di lavoro!