Cinque errori relativi alle conversazioni telefoniche. Che cos’è il rapporto di contatto?

Home » Cinque errori relativi alle conversazioni telefoniche. Che cos’è il rapporto di contatto?

25 Luglio 2020

Non sempre comunicare con il cliente al telefono è utile e utile. In alcuni casi, il desiderio di discutere verbalmente del progetto porta danni significativi e può persino interrompere l’ordine. Diamo un’occhiata agli errori tipici commessi durante le trattative con i clienti al telefono.

Parleremo anche della segnalazione dei contatti e di come farlo correttamente. Diamo esempi ed esempi di un rapporto di contatto.

Errori nelle chiamate telefoniche

1. Parlare al telefono senza prima studiare il progetto

Ci sono clienti che non vogliono compilare un brief, ma preferiscono chiamare subito. Ad esempio, ricevi una chiamata: “Ciao! Ho un sito Web e voglio promuoverlo. Quanto, quali sono le garanzie? ” Allo stesso tempo, non hai idea di quale sia il sito del cliente, quali argomenti, quali esigenze e attività, ecc. Cosa si può rispondere in questo caso per telefono? L’errore più grande è iniziare a parlare di alcuni dettagli.

Cosa bisogna veramente fare? Per dire al cliente che è impossibile stimare il costo del progetto in movimento, è necessario esaminare il sito, gli argomenti, i concorrenti e passare il tempo a preparare un piano di lavoro. Pertanto, è necessario un client di posta elettronica, ne verrà fornita una breve e, dopo averlo compilato, è possibile calcolare il costo del progetto e altri parametri.

Non consultare mai telefonicamente se non hai visto il progetto del cliente, non ne hai idea e non hai condotto un’analisi preliminare della situazione!

2. Valutazione del costo del lavoro per telefono

Non ho visto il brief – non parlare del prezzo. Chiedere di rispondere a tutte le domande necessarie per il calcolo del costo, fare una pausa e calcolare con calma il prezzo. Quindi dillo al cliente. Non è niente di peggio che prima chiamare un prezzo per telefono e in effetti stabilire un ordine di grandezza in più.

Studia il progetto, poi parla del suo costo.

3. Riconciliare le modifiche per telefono

Il cliente chiama e chiede modifiche al progetto? Chiedi di duplicare l’elenco di modifiche nell’e-mail. Altrimenti, apporterai modifiche e scoprirai dal cliente che aveva davvero in mente qualcos’altro o che non ti ha chiamato affatto e non ha chiesto di apportare tali modifiche.

4. Discussione su dettagli minori

Trascorrere del tempo al telefono per discutere di piccoli dettagli è semplicemente dispendioso. Chiedi al cliente di scrivere all’indirizzo e-mail, dicendo che in questo caso puoi apportare rapidamente modifiche al progetto e svolgere il tuo lavoro. E davvero – se il client scrive delle modifiche sull’e-mail, rendile il più rapidamente possibile (il cliente capirà che la connessione e-mail funziona e controlli davvero la posta e rispondi rapidamente ad essa).

5. Rapporto mancanza di contatto

Il rapporto di contatto è un documento che deve essere inviato a un cliente dopo una conversazione o una riunione orale. Risolve tutti gli accordi raggiunti, chi dovrebbe fare cosa, in quale arco di tempo. Il rapporto di contatto consente di registrare gli accordi orali per iscritto e, se necessario, di restituirli in un secondo momento.

Quindi, ha chiamato il cliente, hai discusso di dettagli importanti. Successivamente, duplica il tuo consenso all’email del cliente, in questo modo:

Buona giornata!

Nella nostra conversazione telefonica del 20 novembre, abbiamo discusso dello sviluppo del sito e abbiamo preso le seguenti decisioni:

  • Il design della home page è coerente.
  • Nella pagina della scheda del prodotto, è necessario inserire informazioni sulla disponibilità della merce, i saldi delle scorte. Se il prodotto non è disponibile, informazioni su quando arriverà. Queste modifiche al layout verranno apportate da Alex entro il 30 marzo.
  • Nelle sezioni del catalogo prodotti, è necessario aggiungere filtri per prezzo e disponibilità. Questo lavoro sarà svolto da Anton fino al 4 aprile.

Saluti, Cristian

Tale lettera si chiama Rapporto di contatto (Rapporto di contatto) e ti protegge parzialmente dalla situazione quando il cliente afferma di non aver chiamato o di aver parlato di qualcos’altro. Apri il Rapporto di contatto e leggi tutto sulle tue disposizioni: il cliente capisce che lui stesso voleva esattamente quello che hai fatto. Altrimenti, avrebbe risposto al rapporto di contatto, il che significava qualcosa di completamente diverso.

Condividi

Sei un professionista? Iscriviti gratuitamente!

Su cercosubito.it ti attendono molte offerte di lavoro!