COME SCEGLIERE UN PARQUET PER UNA CASA

Home » COME SCEGLIERE UN PARQUET PER UNA CASA

31 Ottobre 2020

È importante capire che quando si sceglie un materiale per una tavola da parquet, è necessario tenere conto delle proprietà della stanza in cui è richiesta la finitura, del tipo di posa, della base del pavimento. Questo articolo esplora i materiali per i pavimenti in parquet.

Quercia bianca.

Questo robusto legno duro è stato un sostegno per le navi, è molto resistente all’umidità e anche molto facile da lavorare. L’uso della quercia bianca era comune negli Stati Uniti orientali e nella regione dei Grandi Laghi del Midwest, dove molte navi oceaniche venivano costruite con questo tipo di legno duro. Il pavimento in parquet di quercia bianca è abbastanza resistente. Il colore del rovere bianco è chiaro, con sfumature di marrone.

Quercia rossa.

La quercia rossa era la specie principale dell’era industriale, utilizzata non solo come materiale per pavimenti e mobili, ma anche per la realizzazione di traversine ferroviarie e ruote di vagoni. Questo variegato utilizzo è dovuto in parte all’ampia disponibilità di legni duri di quercia rossa, e anche alla sua durezza e idoneità per tutti i tipi di usi domestici e commerciali.

La quercia rossa si macchia molto facilmente e dà un retrogusto molto buono. Come il rovere bianco, è altamente resistente all’usura, rendendolo una scelta molto pratica per i pavimenti in legno. Il legno di quercia rossa è molto attraente, ha una tinta rosata oltre alla sua gamma tonale di sfumature di bianco e marrone chiaro.

Ciliegia americana.

La ciliegia americana è anche nota per la sua abbondanza come specie di legno duro in Nord America. Conosciuto per il suo aspetto ricco e naturale bordeaux intenso, il ciliegio è una scelta popolare per l’uso come pavimenti in parquet di legno duro, mobili, rivestimenti e molte altre applicazioni pratiche dove è richiesta la durata.

Il legno di ciliegio americano è uno dei legni duri più morbidi in circolazione e, sebbene non sia raccomandato come pavimento, è facile da usare. Il legno di ciliegio è una scelta ricercata e affidabile per il tuo progetto di parquet.

La combinazione di colori varia dal bianco al rossastro, rendendolo davvero distintivo. A causa della sua sensibilità alla luce, le ciliegie si scuriscono nel tempo.

Acero duro.

A volte noto come acero canadese, o acero da zucchero, l’acero duro è un albero deciduo da cui i nativi americani ei primi coloni del Nord America dipendevano in larga misura. L’acero non è solo importante per il riparo, ma è stato anche usato per fabbricare qualsiasi cosa, dalle scarpe alle armi, dal sapone allo sciroppo.

Duro di tutti gli aceri, l’acero duro è rinomato per la sua durezza e per la sua superficie altamente resistente all’usura e all’abrasione. Ha anche una bella consistenza uniforme. Queste caratteristiche rendono l’acero una scelta eccellente per i pavimenti in legno. La pavimentazione in acero è spesso disponibile in una forma preverniciata.

Questa varietà di legno duro è la più leggera di tutte le varietà di acero ed è caratterizzata da una gamma di tonalità da chiare a scure di marrone intenso, spesso con riflessi rossastri.

Frassino bianco.

Un altro tipo popolare di parquet è il frassino bianco. Si caratterizza per la densità e la resistenza del legno stesso, rendendolo la scelta logica per l’utilizzo come tavola per pavimenti in legno massello. Tra le altre cose, il frassino bianco è un legno popolare da cui vengono realizzate mazze da baseball e altre attrezzature sportive, progettate per la massima tensione.

Puoi stare certo che un parquet in frassino bianco può sopportare carichi pesanti. Il colore del legno va dal crema chiaro al marrone chiaro con riflessi ambrati, più chiaro di quello del rovere bianco. La trama del grano in frassino bianco è simile a quella della quercia rossa, ma senza le sfumature rosa.

Betulla gialla.

La betulla gialla è stata a lungo considerata un legname di legno duro affidabile grazie alla sua facilità d’uso dal punto di vista dei costruttori e dei produttori. Storicamente, la corteccia di betulla era destinata alla produzione di canoe e da allora è stata utilizzata per secoli per creare tutti i tipi di articoli per la casa, nonché per miglioramenti interni in molti modi, compreso il suo utilizzo come tavola per pavimenti in legno.

La betulla gialla è più dorata rispetto ad altre specie di betulle, sebbene mantenga riflessi bianco crema. I legni duri di betulla gialla hanno spesso motivi ricci sulle venature che lo distinguono dai legni duri. Il legno ha una tessitura fine e omogenea, che lo rende ideale per creare un bel parquet.

Noce nera.

Il noce è un legno ornamentale ampiamente utilizzato in tutto il mondo. Noto per il suo aspetto a grana fine e la lucentezza scura quando viene utilizzato come tavola per pavimenti in legno, il noce nero è un altro prodotto per pavimenti.

Sebbene questa tavola non sia rigida come alcuni legni duri, non è consigliata come pavimentazione in zone ad alto traffico, è molto comoda in termini di facilità d’uso e come materiale da costruzione in generale.

I legni di noce variano nel colore dai toni più chiari a quelli più profondi del marrone dorato fino ai toni del cioccolato più scuro, con venature ugualmente variabili da motivi dritti a ondulati.

Ciliegia brasiliana.

Questo legno duro dai colori intensi è noto come ciliegia brasiliana e jatoba. Anche se tecnicamente non è un ciliegio, per alcuni aspetti sembra una ciliegia ed è completamente diverso dagli altri. La ciliegia brasiliana è estremamente versatile e viene utilizzata in custodie, maniglie di strumenti e attrezzature sportive.

È anche un ottimo pavimento in legno duro. La colorazione di questo legno esotico è molto particolare e presenta uno spettro vibrante di rossi profondi, bordeaux e marroni rossastri più scuri, rendendolo un’opzione di pavimentazione in legno estremamente decorativa con un fascino esotico di fascia alta.

Questo pavimento in legno è sensibile alla luce e si scurirà nel tempo, proprio come il legno di ciliegio americano. Il legno è estremamente denso e duro, più grande di molti legni duri domestici, rendendolo una scelta molto affidabile per i pavimenti in legno duro.

La scelta del tipo di pavimento in legno che funziona meglio per la tua casa o progetto commerciale è molto importante. Alla fine, la scelta del pavimento definirà la tua zona giorno o lavoro per molto tempo a venire.

COME POSARE IL PARQUET


Il parquet è una delle tante opzioni di pavimentazione alla moda disponibili per i proprietari di case moderne. Questo stile di pavimentazione è abbastanza facile da installare, ma poiché accentua i motivi geometrici unici nelle piastrelle, è importante scegliere con attenzione.

Se ami lo stile classico, potresti essere interessato a mettere il parquet nella tua casa. Originariamente utilizzato in Francia nel XVII secolo, il parquet è diventato un pavimento popolare negli anni ’60 e ’70, prima di cadere fuori moda per diversi decenni. Recentemente, è diventato di nuovo popolare, soprattutto tra i proprietari di case alla ricerca di uno stile di pavimentazione unico.

Scegliere il parquet è un processo divertente. Oltre a diversi colori e modelli di legno, puoi scegliere tra un’ampia varietà di modelli di piastrelle. Assicurati di acquistare materiale sufficiente per coprire l’intero pavimento. Dopo aver acquistato le tessere, disimballale e posizionale nella stanza in cui verranno installate.

Le piastrelle devono essere lasciate riposare per almeno tre giorni prima di iniziare il processo di installazione. Ciò consente loro di adattarsi alla stanza in modo che non si espandano dopo l’installazione. Idealmente, la stanza dovrebbe essere di 60-75 gradi Fahrenheit e un’umidità del 35-55%. Se le piastrelle verranno aggiunte sopra una lastra di cemento, installale ad almeno 4 pollici dal pavimento.

5 passaggi per la posa del parquet

1. Preparare la base

Preparare la base e rimuovere tutti i battiscopa e i salvapiedi. Quindi utilizzare un composto livellante per garantire che sia uniforme da parete a parete. Dovresti distribuire questo mix in qualsiasi area bassa fino a quando tutto non si uniforma. Se ci sono punti particolarmente irregolari sul pavimento, potrebbe essere necessario utilizzare una levigatrice a nastro per allinearli con il resto del pavimento.

Rimuovere tutta la polvere e i detriti dalla base. Inizia ad aspirare; quindi utilizzare un panno umido per rimuovere la polvere residua.

2. Pianifica la tua planimetria.

Scegli la configurazione che utilizzerai per le tessere. Ad esempio, puoi distribuire le piastrelle sul pavimento senza attaccarle, formare un motivo e quindi scattare una foto. Puoi usare questa foto come riferimento per assicurarti di ricreare accuratamente il motivo quando incolli le piastrelle del parquet.

3. Incolla le piastrelle

Ora è il momento di iniziare ad attaccare le tue tessere di legno duro alla base. Nota quanto dovrebbe essere grande lo spazio tra le piastrelle in base alle istruzioni di installazione del produttore. In molti casi, questo divario sarà di circa un quarto di pollice. Prima di utilizzare la colla, assicurati che l’area sia ben ventilata, con le finestre aperte e i ventilatori in funzione.

Lavorare in piccole aree, stendendo l’adesivo consigliato dal produttore e utilizzando una spatola dentata per segnare la distanza consigliata tra le piastrelle del parquet. Allinea la prima tessera in base al layout; quindi continuare fino a coprire un piccolo pezzo di colla. Premere delicatamente quando si livellano le piastrelle insieme; applicare troppa pressione può far cadere le piastrelle fuori posizione.

Continua a lavorare in piccole sezioni fino a coprire il pavimento. Quando raggiungi muri o aree in cui le tessere piene non si adattano, usa un seghetto per tagliare le piastrelle. Ricorda di lasciare uno spazio adeguato tra la piastrella e il muro.

4. Stendete il pavimento

Dopo aver installato tutte le piastrelle del parquet, puoi camminare sul pavimento utilizzando un materiale di appesantimento. Questo potrebbe non essere necessario con alcuni tipi di adesivi, ma aiuta a garantire che le piastrelle siano saldamente in posizione.

Anche dopo l’applicazione del rullo, attendere almeno 24 ore per spostare eventuali mobili nella stanza o per consentire il traffico intenso nella zona. Ciò consentirà alla colla di asciugarsi completamente e aiuterà a evitare che le piastrelle si spostino fuori posto.

5. Sabbia sul pavimento

Dopo che le piastrelle del parquet sono riuscite ad adattarsi completamente alla colla, puoi iniziare a finire il pavimento. Mentre alcune piastrelle sono prefinite, altre necessitano di levigatura e verniciatura. Per questo, puoi usare una smerigliatrice. Inizia con carta vetrata a grana 80; aumentare a 100 e poi a 120. Dovrai carteggiare a mano negli angoli della stanza.

Scegli il tuo parquettista e ottieni preventivi gratuiti per il tuo progetto cliccando QUI

COME SOSTITUIRE UN PARQUET DANNEGGIATO


I pavimenti in parquet portano eleganza in ogni casa. Tuttavia, le aree danneggiate del parquet possono distruggere l’estetica della stanza. Fortunatamente, sostituire le aree di parquet danneggiate non è così difficile come potresti pensare.

Se noti che alcune assi hanno qualche danno, ma il resto del pavimento è in condizioni relativamente buone, sostituire tutto è uno spreco di tempo e denaro. È semplice e veloce, è facile rimuovere la doga mutilata senza danneggiare il resto della pavimentazione, soprattutto se fissata con viti.

Prima di metterti al lavoro, decidi quali schede devono essere sostituite. Cerca crepe e altre imperfezioni nel legno. Se la scheda ha una piccola scheggiatura o graffio, non contrassegnarla automaticamente per la demolizione. Spesso puoi usare un pennarello, un kit per la riparazione del pavimento in legno o una combinazione di ragia minerale e platorello per levigare o nascondere un graffio. Se la scheda o le schede non possono essere riparate, vale la pena rimuoverle.

Avvia il processo di rimozione. Dopo aver deciso quale delle schede è pronta per essere rimossa, hai due opzioni. Se non hai una sega circolare, inizia segnando una linea perpendicolare a metà del tabellone. Usa una punta da trapano da mezzo pollice o tre ottavi di pollice per forare la tavola, ma assicurati di non andare sotto il livello della tavola.

Una volta praticato il foro, usa uno scalpello per dividere la tavola in due per una facile rimozione. Se hai una sega circolare, taglia ogni lato della tavola per rimuoverla.

Ora che la tavola è separata dal resto del pavimento, puoi sollevarla senza troppi sforzi. Usa un solvente per unghie o la parte posteriore di un martello a forcella per rimuovere eventuali chiodi estranei dalla base. Sostituisci il pezzo di legno.

I danni causati dall’acqua sono uno dei motivi principali per sostituire i pavimenti in legno in nuovi pavimenti perché influiscono rapidamente sul legno. Mentre il rivestimento del pavimento in poliuretano protegge da piccole fuoriuscite d’acqua dai bambini o dalla birra versata, un frigorifero e una lavastoviglie che perdono possono danneggiare il legno in breve tempo.

Il segno più evidente che il tuo pavimento ha danni causati dall’acqua è l’attracco. La coppettazione si verifica quando il legno assorbe una quantità eccessiva di acqua, facendola gonfiare. Man mano che il legno si gonfia, si espande e schiaccia le assi, danneggiandole ai bordi.

È relativamente facile da individuare e, se in cucina, in bagno. Se non c’è acqua, di solito è dovuto a un’installazione errata, il che può significare che devi sostituire l’intero pavimento.

Dopo aver individuato la fonte dell’acqua, è arrivato il momento delle riparazioni. Se i danni causati dall’acqua sono minori, puoi spesso carteggiare il pavimento e dipingere i punti di levigatura in modo che corrispondano al resto del pavimento. Quando il danno è più grave, il fissaggio diventa molto più dispendioso in termini di tempo.

Inizia rimuovendo le assi danneggiate come accennato in precedenza. Se c’è umidità sotto le assi, lasciarla asciugare all’aria prima di sostituirla. Dopo aver rimosso questi pezzi del pavimento, posizionare un nuovo pezzo di base in posizione e posizionare una barriera contro l’umidità in cima. Inserisci nuove schede come hai fatto prima.

Se hai delle assi nuove, la colorazione può far sembrare il pavimento completamente nuovo. Tuttavia, se sei preoccupato per l’uniformità o per i danni causati dall’acqua, la soluzione migliore è rifinire i pavimenti in legno in tutta la stanza.

Sebbene i danni al pavimento a volte siano inevitabili, la prevenzione riduce notevolmente la probabilità che si verifichino problemi. Mantenere il pavimento in parquet è più facile di quanto sembri. Pulisci regolarmente i pavimenti per rimuovere lo sporco e l’umidità, stendi i tappeti per ridurre graffi e graffi e attua una politica senza scarpe nella tua casa per garantire che il tuo pavimento in legno mantenga il suo aspetto e l’integrità strutturale.

Condividi

Sei un professionista? Iscriviti gratuitamente!

Su cercosubito.it ti attendono molte offerte di lavoro!