Lavora con i clienti: consigli utili

Home » Lavora con i clienti: consigli utili

18 Luglio 2020

Ogni libero professionista ha diversi progetti, i cui lavori sono falliti. E non che il cliente fosse troppo esigente o non volesse pagare. Questo è un caso diverso. È nata solo una situazione che alla fine ha impedito il completamento del progetto. Il cliente non ha davvero spiegato ciò di cui aveva bisogno, o il libero professionista ha sopravvalutato la sua forza. Bene, se non viene in conflitto o litigio. Dopo tutto, questo succede.

Quali errori dovrebbero essere evitati?

Nessuno può dare garanzie contro errori e incomprensioni. Ma ognuno ha il potere di minimizzare il proprio numero. Puoi promettere un sacco di cose, solo per prendere un ordine e poi lavorare con il lavoro per più di un mese. Oppure il cliente vuole ottenere troppo pagando troppo poco. In pratica, c’erano originali che offrivano € 10 per 25 articoli completi o € 30 per la progettazione del portale. Naturalmente, non si possono accettare tali condizioni. Anche nel caso di “lavoro sul portafoglio”.

  • Una delle qualità principali di ogni libero professionista è la conoscenza dei suoi punti di forza, abilità e prezzi. La forza è il tempo libero. In caso contrario, gli ordini non possono essere presi. Non rispettare le scadenze, essere in ritardo significa perdere la propria reputazione. Le abilità sono abilità professionali. Non dire che conosci Photoshop come il palmo della tua mano se non hai una vera esperienza nel programma. Di ‘la verità solo sulle tue capacità ed esperienza. In ogni caso, nel processo, il cliente determinerà il livello reale.
  • Il prezzo è un altro indicatore importante. Se il design del sito costa € 200-400, non prendere un ordine del valore di € 100. Ridurre il prezzo di tre volte ridurrà ugualmente la motivazione al lavoro e la qualità del lavoro. Sì, e i punti nel portfolio non verranno aggiunti.

Tipi di clienti e caratteristiche per lavorare con loro

Tutti i clienti possono essere suddivisi condizionatamente in tre categorie: leggeri, difficili e pesanti. Lavorare con il primo è semplice e piacevole. Fai il lavoro, ottieni l’approvazione, magari fai delle modifiche e ottieni i soldi. I clienti medi sono persone normali che fanno richieste normali per un pagamento normale. Lavorare con loro richiede più stress, ma nel complesso funziona senza problemi. Capiscono chiaramente cosa vogliono e quanto costa.

I problemi sorgono con il “pesante”. Non sanno cosa vogliono o non capiscono quanto costa. Ad esempio, vogliono rendere un sito 2-3 volte più economico del prezzo di mercato. O un logo o un testo. Un altro caso è che non sanno cosa vogliono. Non sono in grado di articolare chiaramente le loro esigenze, limitandosi alla frase “essere belli” o “sorprendermi”. Nel primo caso, puoi provare a spiegare che il lavoro costa di più. Se il cliente non desidera ridurre i requisiti o aumentare il budget, è meglio trovare un altro lavoro. Nel secondo caso, ci sono diverse opzioni. Il primo è quello di “indovinare” ciò che il cliente desidera. Difficile, rischioso, ma a volte risulta. Il secondo è quello di chiedere esempi di lavoro che piace al cliente. E fare lo stesso. Il terzo è di effettuare un pagamento anticipato. Quindi, esattamente un giorno, dall’ennesima versione e dall’ennesima modifica, l’ordine verrà accettato.

In ogni caso, il cliente deve dire la verità. Tempi, qualità del lavoro, possibili conseguenze e ritardi. Ed è molto importante capire cosa desidera il cliente. Per fare questo, è necessario ottenere il massimo delle informazioni da lui.

È possibile utilizzare questionari speciali, ad esempio questo:

  • Nome dell’azienda quando fondata
  • Campo di attività
  • Informazioni sull’azienda (storia, assortimento, concorrenti dell’azienda, vantaggi rispetto alla concorrenza, altre informazioni)
  • Tagline, missione, identità aziendale
  • Cosa bisogna fare
  • Quali compiti devono essere risolti

Ad esempio, è necessario scrivere un testo dell’annuncio. Per cosa? Per attirare nuovi partner. Per fidelizzare i vecchi clienti. Stimolare le vendite (ad esempio uno sconto o un annuncio di vendita). Cioè, oltre al compito stesso, è necessario capire quali problemi il cliente dovrebbe risolvere il tuo lavoro.

  • Il tempismo
  • Desideri del cliente
  • Eccetera.

Questo questionario è universale. Indica una serie di domande che di solito vengono poste a qualsiasi cliente. Naturalmente, deve essere adattato per scopi specifici. Integrare con nuove domande o rimuovere i punti di deprivazione. L’uso del questionario è un indicatore della professionalità dell’esecutore. E, naturalmente, un buon modo per ottenere le informazioni necessarie per fare il lavoro.

  • www.cercosubito.it
Condividi

Sei un professionista? Iscriviti gratuitamente!

Su cercosubito.it ti attendono molte offerte di lavoro!